Immagina un paesaggio eroico

regia Vassilis Noulas
visual arts Kostas Tzimoulis
con Ondina Quadri, Marcus Richter, Alexia Sarantopoulou, Kostas Tzimoulis, Vassilis Noulas
una produzione Nova Melancholia con Motus
in collaborazione con Fivizzano27
con il sostegno di Ministero della Cultura Greco, MiBAC, Regione Emilia-Romagna

La performance Immagina un paesaggio eroico trova la sua prima ispirazione nelle lettere inviate dal carcere dalla rivoluzionaria marxista Rosa Luxemburg a Sonia Liebknecht tra il 1917 e il 1918.
Le lettere ci toccano con la loro umanità pura e con la loro incredibile sensibilità rivolta a tutto ciò che vive (un uccello, un insetto, una pianta). Cos’è l’utopia, cos’è l’eroismo? Come vorresti un paesaggio? Rosa sembra trovare eroismo nell’umile lotta di uno scarafaggio divorato dalle formiche o nello slancio di un uccello. Come possiamo affrontare il piccolo, l’apparentemente insignificante in termini eroici? Per cosa vale la pena combattere? Vogliamo creare un monumento effimero, un tributo a Rosa, utilizzando materiali precari, come i nostri corpi e le nostre voci.


Nova Melancholia

Nova Melancholia è una compagnia greca, con sede ad Atene. Dal 2007 struttura il suo lavoro su narrazioni non lineari e drammaturgie aperte, usando il montaggio come metodo per creare immagini e azioni in apparenza non collegate tra loro al fine di creare un paesaggio multi-prospettico. Il risultato è un ibrido che oscilla tra le arti visive, la performance e le performance lectures. Le strategie estetiche spesso includono elementi camp e/o queer. Nova Melancholia utilizza poesie, saggi e testi non teatrali, tentando una mappatura non sistematica di varie estetiche, strategie e testi che hanno contribuito alla configurazione della malinconia di oggi.